Un fluire di pensieri

Il blog di zbrando

La borsa di cotone e’ il peggior sostituto della plastica

Cotton bags must be reused thousands of times before they meet the environmental performance of plastic bags—and, the Denmark researchers write, organic cotton is worse than conventional cotton when it comes to overall environmental impact.

The simplest advice for individuals seems to be this: Whatever you have in your house now—be it a pile of cotton totes, or a jumble of plastic bags—don’t throw them out. Keep using them until they fall apart.

Collegamenti: Your cotton tote is pretty much the worst replacement for a plastic bag

Gli Amazon Echo Frames a me ricordano gli occhiali di Clark Kent.

Mariah

Dalla Wikipedia:

Nel dicembre 2019 All I Want for Christmas Is You ha raggiunto la vetta della classifica 25 anni dopo la sua pubblicazione, diventando la sua diciannovesima numero uno e, grazie a una settimana in vetta nel gennaio 2020, è diventata la prima artista in assoluto ad avere almeno un singolo numero uno in quattro decenni differenti (anni novanta, duemila, duemiladieci e duemilaventi).

Abbiamo una pessima relazione con la plastica probabilmente perché la consideriamo usa e getta. Se ne avessimo più rispetto probabilmente ne useremmo di meno e in maniera più intelligente.

Prima o poi farò una raccolta fondi per poter scrivere una prova comparativa degli auricolari NON in ear. Nessuno considera quelli come me che non sopportano oggetti infilati nelle orecchie.

GeForce NOW

Ne sento parlare sempre di più e sempre bene. Utile se volete giocare e avete solo un vecchio laptop.

Cosa sto guardando: Black Lagoon

Penso che Black Lagoon sia un fumetto e un anime poco conosciuto ma chi lo conosce lo apprezza.

La storia in prati si può riassumere con un: prendi un normale colletto bianco giapponese e sbattilo su una nave di pirati ne sud est asiatico. Cosa potrà mai uscirne? Situazioni pericolose, a volte assurde, proiettili a volontà e azione.

I personaggi sono ben caratterizzati (ma alcuni meritavano un po’ più di attenzione) e i cattivi sono credibili. La location è interessante per gli standard occidentali. La colonna sonora purtroppo non è all’altezza. (ma il tema dei titoli di coda è bello)

Il risultato finale merita, nonostante le piccole carenze. Se vi piacciono gli anime di azione non perdetelo.

Ogni maestro di una delle arti dominate dallo Zen è simile ad un lampo che erompa dalla nuvola della verità universale.

Lo Zen e il tiro con l’arco – Eugen Herrigel